Dantedì 2020

Una celebrazione un po’ sfortunata, o forse no: il Dantedì 2020 capita proprio nel mezzo della pandemia di Sars-cov-2 e della permanenza obbligatoria nelle nostre case.

Dunque, perché non fare come suggerisce il Sommo Poeta?

Restate a casa e approfittatene per riscoprire le opere di Dante: non solo la Divina Commedia, ma anche Vita Nova, Convivio o De Vulgari Eloquentia. Vi torneranno in mente le lezioni a scuola, un po’ noiose, forse, ma rimaste impresse nella mente. E, come sempre accade, riuscirete ad apprezzare meglio il lavoro di un Genio della letteratura mondiale.

Se #leggoDante, io #restoacasa!